x
Close

2019, l’anno del Liverpool

Il 2019 è stato un anno ricco di colpi di scena, partite emozionanti e competizioni sempre più affascinanti e spettacolari rispetto al passato. La squadra uscita vincitrice è stata il Liverpool di Klopp, che è riuscito ad aggiudicarsi 3 trofei di caratura internazionale: Champions League, Supercoppa Europea e Mondiale per Club; diventando prima Campione d’Europa e poi Campione del Mondo. Ripercorriamo le partite e i momenti salienti di questa grande impresa dei Reds.

CHAMPIONS LEAGUE
La prima coppa alzata dal capitano Jordan Henderson in ordine cronologico è stata la Champions League: diverse squadre si sono contese il trono di regina d’Europa; ai nastri di partenza, tra squadre emergenti e squadre affermate, l’esito della Champions League sembrava quanto mai incerto.
Fase a gironi:
Il Liverpool viene sorteggiato in un girone di ferro, insieme a PSG e Napoli, e lo supera solo da secondo, all’ultima giornata, grazie a una vittoria sofferta contro la squadra partenopea.
Ottavi di finale:
Agli ottavi di finale Klopp incontra il Bayern Monaco. All’andata le 2 squadre giocano con estrema prudenza, e la partita si conclude sullo 0-0. Il passaggio del turno si decide in Germania, all’Allianz Arena: la sblocca Mané, al 26′, beffando Neuer in uscita. Al 39′ un autorete di Matip porta al pari provvisorio, con cui si arriva all’intervallo. Il Bayern torna in campo più convinto del Liverpool e va più volte vicino al 2-1, senza però riuscire mai a segnare. Al 69′ Van Dijk stacca più in alto di tutti su un corner battuto da Milner e colpisce in rete il pallone del vantaggio-Reds. I tedeschi provano una timida reazione, ma la partita si chiude all’ 84′, quando Mané insacca di testa su un cross d’esterno di Salah: è 1-3. Il Liverpool passa ai quarti eliminando il Bayern Monaco, i tifosi Reds possono gioire.
Quarti di finale:
Ai quarti di finale il sorteggio sorride alla truppa di Klopp, che incontra un Porto più che abbordabile. L’andata si gioca ad Anfield, dove i Reds partono all’arrembaggio: al 5′ sono in vantaggio con un gol dal limite di Keita, e al 26′ raddoppiano con un tap-in di Firmino su assist di Alexander-Arnold. Gestiscono bene il doppio vantaggio nel resto della partita. Al ritorno, fuori casa, il Liverpool soffre nei primi trenta minuti: il Porto va più volte vicino al gol, e i Reds sono salvati solo dalla fortuna. Al 26′, però, un tiro di Salah viene deviato in rete da Mané per lo 0-1. La partita è ormai in discesa: il Porto, per trovare la rete del pareggio, lascia grandi spazi e viene colpito in ripartenza da Salah. I portoghesi accorciano le distanze con gol di Militao, ma un colpo di testa di Firmino e uno di Van Dijk sanciscono il passaggio del turno, per un totale di 6-1.
Semifinali:
Alle semifinali, la sorte si diverte a confrontare il Liverpool con il Barcellona di Leo Messi. All’andata, nello stadio più bello e affascinante del mondo, i blaugrana stendono i Reds con un secco 3-0: una zampata da vero numero 9 di Suarez, un tap-in di Messi e una fantastica punizione dell’argentino portano i catalani a un passo dalla finale. Qua arriva la svolta della stagione: il Liverpool scrive un pezzo di storia di questa competizione ribaltando l’esito dell’andata. Si presenta senza Salah e Firmino, con un tridente formato da Mané, Origi e Shaqiri. Dopo 7′ i Reds sono già in vantaggio grazie a un tap-in di Origi; un grande Alisson respinge tutti gli attacchi del Barça, più volte vicino all’1-1. Si va all’intervallo sul punteggio di 0-0. Ci pensa il neoentrato Wijnaldum, con una doppietta in 122 secondi, a sbloccare la partita: 3-0 per gli inglesi. A decidere la partita è ancora una volta Origi, che mette in rete su un corner battuto in fretta di Alexander-Arnold. La partita termina sul 4-0, e il Liverpool approda in finale.”Dopo questo successo la strada per la conquista della sesta “coppa dalle grandi orecchie” si spiana.
Finale:
In finale il Liverpool batte per 2-0 il Tottenham grazie a un rigore di Salah dopo appena 2 minuti. Poi Origi si trasforma ancora una volta nell’eroe della serata grazie al gol decisivo. Il Liverpool è Campione d’Europa.

SUPERCOPPA EUROPEA
La vittoria della Supercoppa Europea è una conseguenza: a fine Agosto, dopo una partita equilibrata, i Reds vincono ai rigori contro il Chelsea grazie ad uno straordinario Adrian che para il rigore alla giovane stella inglese Tammy Abraham.

COPPA DEL MONDO PER CLUB
Per ultimo, ma non per importanza, l’attuale capolista del campionato inglese, pochi giorni fa, vince il Mondiale per Club e si laurea campione del Mondo battendo prima il Monterrey e poi in finale, ai supplementari, il Flamengo di Gabigol.

Con questo splendido filotto di trofei internazionali portati a casa dal Liverpool, si aspetta l’inizio del nuovo decennio per scrivere un altro pezzo di storia del calcio internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Comments
scroll to top