Inter: Contatti con il brescia per Tonali

Sandro Tonali è stata una delle note più positive dell’Italia Under 19 che ha sfiorato il titolo all’Europeo di categoria. Il centrocampista del Brescia è corteggiatissimo sul mercato e secondo Rai Sport c’è già stato un contatto diretto fra il ds dell’Inter, Piero Ausilio e il presidente Massimo Cellino per trattarne l’acquisto, la trattativa sarà lunga poichè i bresciani valutano il giocatore più di 10 milioni.

Annunci

Real, Hazard e Courtois per ripartire

Due stelle che si sono messe in mostra col Belgio sono sicuramente Eden Hazard e Thibaut Courtois, eletto miglior portiere della competizione. Entrambi vogliono lasciare il Chelsea e sono cercati dal Real Madrid, che deve sostituire Ronaldo e che vuole un portiere più affidabile.

    Il portiere ha trovato l’accordo con i Blancos per un quinquennale a 11 milioni a stagione, mentre Hazard ha detto che dopo sei anni è giunto il momento di cambiare. L’interesse del Real c’è e sarebbe pronta anche un’offerta di 200 milioni da presentare ai Blues.

     

     

    Ronaldo, è oggi il giorno decisivo

    Il giorno decisivo è forse oggi. Infatti, in quel di Madrid, è in programma l’incontro tra Florentino Perez e Jorge Mendes, per avere il via libera al trasferimento di Ronaldo alla Juventus.

      La Juventus è ormai fiduciosa che si possa chiudere entro il weekend, avendo già trovato l’accordo da tempo col giocatore, sempre più convinto di cambiare aria. Mendes continua a far sapere a Marotta che la trattativa si farà, ma Perez vuole che sia lui ad annunciare pubblicamente la cessione.

      Anche se si parlava di una richiesta di 150 milioni da parte dei Blancos, la Juve verserà nelle casse del Madrid 100 milioni più le commissioni a Jorge Mendes, che corrispondono circa a 25 milioni di euro.

       

      Spagna, Enrique è il nuovo c.t.

      Dopo l’annuncio dell’esonero di Lopetegui due giorni prima dell’esordio contro il Portogallo, è stato Fernando Hierro a condurre la Spagna in questa Coppa del Mondo, venendo eliminato agli ottavi contro la Russia. L’ex difensore del Real, prima direttore sportivo della RFEF, si è dimesso da ogni incarico in Federazione e il Presidente Rubiales si è ritrovato senza direttore e senza allenatore, col quale si dovrà ripartire.

        Nella conferenza stampa di questa mattina, è stato annunciato il nuovo direttore sportivo; si tratta di Molina, ex portiere del Deportivo. Il nuovo commissario tecnico, invece, è Luis Enrique, ex allenatore del Barcellona, ma anche della Roma. Per lui, un contratto biennale, con il compito di riportare le Furie Rosse al periodo d’oro, dal 2008 al 2012.

         

        Tentativo fallito per Yonghong Li: il Milan passa ad Elliott

        Un closing infinito, conclusosi il 13 aprile 2017, quando Berlusconi cedeva il Milan nelle mani di Yonghong Li. Dopo una campagna acquisti coronata da 11 nuovi arrivi, il Milan si ritrova un anno dopo a Milanello, in un clima surreale, senza Presidente, con un ricorso al TAS da gestire e senza strategie.

          Yonghong Li non ha versato i 32 milioni di euro al Fondo Elliott, che adesso dovrà avviare le pratiche per diventare il nuovo proprietario del Milan. Negli scorsi giorni, il cinese era a Londra, per cercare disperatamente un socio o addirittura un acquirente che potesse versare la cifra agli americani. Senza risultato.

          Yonghong Li e la Rossoneri Sports Investiment escono di scena, facendo spazio a Paul Singer, CEO del Fondo Elliott, che aveva prestato 303 milioni a Mr Li nel 2017, diventati poi 380 con gli interessi.

            Ora resta da capire cosa farà Elliott con la società. La può valorizzare per rivenderla in seguito, la può vendere subito a Commisso, alla Famiglia Ricketts o a un Mister X, oppure può gestirla. Una cosa è certa: il Milan è nel caos e alle 15.30 Gattuso proverà a ridare serenità ad un ambiente che ne ha bisogno.

             

             

            Il PSG ci riprova: 270 milioni per Coutinho

            Consapevole dell’interessamento del Real su Neymar, il Presidente del PSG Al Khelaifi si sta già guardando intorno, preparando una delle sue super offerte, come fatto l’estate scorsa con il brasiliano e con Mbappè.

              In queste ore, come riportato da Mundo Deportivo, sta preparando un’offerta da 270 milioni di euro per Philippe Coutinho, che, secondo Al Khelaifi, potrebbe prendere il posto di Neymar qualora dovesse partire. Il Barcellona, dal canto suo, ha strappato al Liverpool l’ex Inter solo a gennaio, per 120 milioni, e gli ha fatto sottoscrivere una clausola da 400 milioni.

                La mossa del PSG, però, anche se complicata a causa del FPF, ha un doppio fine, dal momento che Neymar è molto legato a Coutinho; quindi, con l’arrivo dell’ex Liverpool, O Ney potrebbe essere più motivato a non lasciare Parigi.

                 

                 

                Sampdoria, l’Inter ha chiesto Praet

                In un’intervista al Secolo, il Presidente della Sampdoria Ferrero ha svelato qualche trattativa in corso per i blucerchiati, rivelando anche di un interesse nerazzurro per Dennis Praet, mezzala belga che ha fatto molto bene nell’ultima stagione.

                  L’Inter ha chiesto informazioni alla Samp, senza avanzare un’offerta economica. Come detto da Ferrero, i nerazzurri hanno proposto Eder, per uno scambio secco tra giocatori. La risposta del Presidente è stata: “Non mi piace la minestra riscaldata“.

                  Aldilà della battuta di Ferrero, è comunque una trattativa in corso da tenere d’occhio, soprattutto considerando che l’Inter è alla ricerca di un centrocampista.

                   

                  Real, chi per il dopo-CR7? Anche Dybala e Icardi tra i possibili sostituti

                   

                  Il Real sta per cedere il migliore al mondo alla Juventus, ma deve anche pensare a trovare un sostituto, che riesca almeno a non far rimpiangere CR7. I nomi sul taccuino del Presidente sono tanti, ma sono tutti difficili da acquistare, soprattutto a causa delle elevate richieste dei club.

                   

                  Neymar e Mbappè – Sono arrivati la scorsa estate a Parigi, per un totale di circa 400 milioni in due. Il francese ha diciannove anni e, così come Neymar, il PSG non ha nessuna intenzione di cederli.

                  Kane – I tifosi vorrebbero la punta inglese come nuova stella di Madrid, ma il Tottenham non vuole privarsi del suo miglior giocatore.

                   

                  Lewandowski e Hazard – Lewa e Hazard non vorrebbero essere ceduti dalle loro società, ma gradirebbero particolarmente un trasferimento a Madrid. Il polacco vuole partire e aspetta solo una chiamata dalle Merengues; sarà difficile trattare con i tedeschi.

                  Icardi e Dybala – Gli ultimi nomi sono loro, due stelle della Serie A, che si sta preparando ad accogliere il migliore. L’interista ha una clausola di 115 milioni di euro per l’estero, che il Real potrebbe esercitare subito. L’Inter chiaramente se lo vorrebbe tenere stretto, proponendogli un altro rinnovo. Dybala, invece, non è incedibile per la Juventus e, magari, potrebbe finire proprio al Real, che cederà CR7 proprio ai bianconeri.

                   
                  Insomma, la lista di possibili sostituti è lunga, ma sono tutti nomi difficili da strappare ai club che ne detengono il cartellino.

                  Betis, accordo per William Carvalho

                    William Carvalho piace a molte squadre europee ed è un profilo che farebbe comodo a molti allenatori. Seppur legato allo Sporting Lisbona, potrebbe andare via a parametro zero, ma l’Inter tempo fa aveva fatto sapere di voler investire sul portoghese. I nerazzurri, però, sono stati superati dal Real Betis, club spagnolo che ha appena raggiunto l’accordo con il club portoghese sulla base di 10 milioni pagati subito e altri 10 pagati l’estate prossima; inoltre, ha già pronto un contratto da 2,5 milioni all’anno per il giocatore.

                    Attualmente è in vacanza dopo il Mondiale con il suo Portogallo, ma William gradirebbe qualcosa in più per quanto riguarda l’ingaggio, che Inter e Monaco sarebbe pronte ad offrirgli. Entrambi però non hanno l’accordo con lo Sporting.

                     

                     

                    Sampdoria, si pensa a Defrel

                    Walter Sabatini è il nuovo responsabile all’area tecnica della Sampdoria ed è già al lavoro per costruire una squadra pronta al ritorno in Europa, dopo che l’anno scorso è stata più volte davanti al Milan, impegnato nella corsa all’UEL.

                      Uno che non è certo di restare a Bogliasco è Duvan Zapata, che ha ricevuto un’importante offerta dalla Cina, ma il mercato asiatico chiude il 13 luglio; se il colombiano ex Udinese dovesse partire, la Samp ha già individuato il sostituto. Si tratta di Gregoire Defrel, attaccante francese che a Roma non ha vissuto la sua miglior stagione e che è sulla lista dei possibili partenti per sfoltire la rosa giallorossa.