Real, Hazard e Courtois per ripartire

Due stelle che si sono messe in mostra col Belgio sono sicuramente Eden Hazard e Thibaut Courtois, eletto miglior portiere della competizione. Entrambi vogliono lasciare il Chelsea e sono cercati dal Real Madrid, che deve sostituire Ronaldo e che vuole un portiere più affidabile.

    Il portiere ha trovato l’accordo con i Blancos per un quinquennale a 11 milioni a stagione, mentre Hazard ha detto che dopo sei anni è giunto il momento di cambiare. L’interesse del Real c’è e sarebbe pronta anche un’offerta di 200 milioni da presentare ai Blues.

     

     

    Annunci

    Ronaldo, è oggi il giorno decisivo

    Il giorno decisivo è forse oggi. Infatti, in quel di Madrid, è in programma l’incontro tra Florentino Perez e Jorge Mendes, per avere il via libera al trasferimento di Ronaldo alla Juventus.

      La Juventus è ormai fiduciosa che si possa chiudere entro il weekend, avendo già trovato l’accordo da tempo col giocatore, sempre più convinto di cambiare aria. Mendes continua a far sapere a Marotta che la trattativa si farà, ma Perez vuole che sia lui ad annunciare pubblicamente la cessione.

      Anche se si parlava di una richiesta di 150 milioni da parte dei Blancos, la Juve verserà nelle casse del Madrid 100 milioni più le commissioni a Jorge Mendes, che corrispondono circa a 25 milioni di euro.

       

      Real, chi per il dopo-CR7? Anche Dybala e Icardi tra i possibili sostituti

       

      Il Real sta per cedere il migliore al mondo alla Juventus, ma deve anche pensare a trovare un sostituto, che riesca almeno a non far rimpiangere CR7. I nomi sul taccuino del Presidente sono tanti, ma sono tutti difficili da acquistare, soprattutto a causa delle elevate richieste dei club.

       

      Neymar e Mbappè – Sono arrivati la scorsa estate a Parigi, per un totale di circa 400 milioni in due. Il francese ha diciannove anni e, così come Neymar, il PSG non ha nessuna intenzione di cederli.

      Kane – I tifosi vorrebbero la punta inglese come nuova stella di Madrid, ma il Tottenham non vuole privarsi del suo miglior giocatore.

       

      Lewandowski e Hazard – Lewa e Hazard non vorrebbero essere ceduti dalle loro società, ma gradirebbero particolarmente un trasferimento a Madrid. Il polacco vuole partire e aspetta solo una chiamata dalle Merengues; sarà difficile trattare con i tedeschi.

      Icardi e Dybala – Gli ultimi nomi sono loro, due stelle della Serie A, che si sta preparando ad accogliere il migliore. L’interista ha una clausola di 115 milioni di euro per l’estero, che il Real potrebbe esercitare subito. L’Inter chiaramente se lo vorrebbe tenere stretto, proponendogli un altro rinnovo. Dybala, invece, non è incedibile per la Juventus e, magari, potrebbe finire proprio al Real, che cederà CR7 proprio ai bianconeri.

       
      Insomma, la lista di possibili sostituti è lunga, ma sono tutti nomi difficili da strappare ai club che ne detengono il cartellino.

      Ronaldo, manca il sì di Perez

      Ormai si parla solo di Ronaldo alla Juventus, matrimonio che s’ha da fare. Nella giornata di ieri filtrava molto ottimismo da Madrid e la Juventus stava già sognando di presentare il portoghese già oggi. La trattativa, però non si è ancora sbloccata, a causa di Florentino Perez.

        Il presidente del Real in queste ore, ha alzato la richiesta ad almeno 120 milioni, quando la Juve aveva già trovato l’accordo in tutto e per tutto con Jorge Mendes. Inoltre, Perez vuole che CR7 saluti il Santiago Bernabeu da leggenda, spiegando pubblicamente i motivi del suo addio; Ronaldo, attualmente in Grecia per le vacanze, non ha nessuna intenzione di farlo, proprio perchè con il Presidente il rapporto è ai minimi termini.

          E’ dunque questo il motivo del rallentamento di queste ore, anche se secondo alcuni la data dello sbarco a Caselle è marted’ 10 luglio. Intanto, Ronaldo ha telefonato al suo ex allenatore Carlo Ancelotti, attualmente tecnico del Napoli, per avere informazioni sul campionato italiano.

           

           

          Ronaldo, ottimismo da Madrid: può arrivare in serata

          Siamo vicini. Siamo davvero vicini alla chiusura di quella che verrà definita la trattativa del secolo. Per come sta venendo gestita e per il prezzo con il quale la Juve si assicurerà il calciatore più forte al mondo. Ieri Mendes ha recapitato al Real l’offerta ufficiale bianconera di 100 milioni di euro e ora Florentino Perez deve solo dare il via libera.

           

            Ronaldo ha già accettato un quadriennale a 30 milioni + bonus, che potrebbero portare il suo stipendio annuale fino a 40 milioni netti. Da Madrid filtra ottimismo e addirittura AS parla di un possibile arrivo a Torino già in serata, per poi venir presentato domani, 7/7 all’Allianz Stadium. Nelle ultime settimane ci sono state circa trenta telefonate tra il Presidente Agnelli e Ronaldo, che si è fatto convincere dal progetto bianconero.

              Un giornalista spagnolo, questa mattina, ha rivelato a Chiringuito Tv il piano B della Juve, nel caso in cui dovesse saltare la trattativa. La Juventus vuole chiudere e il giocatore anche, ma i bianconeri sono comunque pronti a dire che non si erano mai esposti sulla buona riuscita della trattativa e che non sarebbe rientrata nei limiti del fair play finanziario.

               

               

              Ronaldo alla Juve, tutto fatto

                Quello che potrà essere definito l’affare del secolo sta per concretizzarsi. Più passano le ore e Ronaldo si avvicina sempre più alla Juventus. Una trattativa iniziata quasi per scherzo, che potrebbe chiudersi prima che il portoghese parta per le vacanze.
                Ieri, in tarda serata, Florentino Perez ha convocato d’urgenza Jorge Mendes, allo scopo di offrire al suo assistito un ingaggio di 30 milioni, come quello bianconero. Ma il potentissimo agente ha ribadito la volontà di CR7: lasciare il Madrid.

                Ronaldo ha trovato l’accordo con la Juventus per un quadriennale a 30 milioni a stagione e, non appena il Real darà il via libera alla sua cessione, forse quando avrà raggiunto l’accordo per un sostituto, la Juventus formalizzerà l’offerta da 100 milioni. Continua a leggere..

                  Marca – Il quotidiano spagnolo in edicola stamani apre con un virgolettato di Ronaldo: “Se valgo 100 milioni, è perchè non mi vogliono”. Chiaro segnale di un rapporto che si è ormai sgretolato, fino alla rottura totale di stamattina all’01.30, quando Mendes ha finito il colloquio con il Presidente. Il Madrid aiuterà Ronaldo ad essere ceduto, accettando anche offerte più basse rispetto al suo reale valore.

                   

                   

                  Clamoroso, Juve: venerdì Ronaldo a Torino

                  Le voci su Cristiano Ronaldo alla Juventus non cessano e, ora dopo ora, emergono nuovi scenari e dettagli su quella che potrebbe essere la trattativa del secolo. Detto dei margini di manovra e del problema legato all’ingaggio, risolvibile con la collaborazione di Fiat, secondo indiscrezioni, il fuoriclasse portoghese avrebbe già scelto casa, trattasi di una villa in collina con piscina.

                  Continua a leggere…

                     

                    Ma c’è di più perchè, secondo alcuni, venerdì 6 luglio è atteso al J Medical per le visite mediche, poichè è stato trovato un accordo sulla base di 100 milioni al Real e un ingaggio di 35 milioni.

                    Real, 272 milioni per Mbappè. Ma c’è la smentita

                    Qualora il Real dovesse cedere Cristiano Ronaldo, deve muoversi per un sostituto che possa raccogliere la pesante eredità del portoghese. Il calciomercato si è già infiammato e dalla Francia rimbalza la notizia di un accordo con Kylian Mbappè.

                    Continua a leggere…

                       

                       

                      Secondo un noto giornalista francese, il Real Madrid avrebbe presentato un’offerta di 272 milioni di euro per portare in Spagna l’ex Monaco, appena riscattato dal PSG per 180 milioni. Inoltre, sempre facendo riferimento alla notizia data dal giornalista, sarebbe stato trovato un accordo tra le parti per quattro anni.

                      La smentita – Il Madrid non si è fatto attendere e, attraverso un comunicato ufficiale, ha smentito l’offerta e il presunto accordo tra le parti.

                      Ronaldo-Juve, come procede la trattativa?

                      E’ iniziato tutto quasi per scherzo, quando Jorge Mendes ha chiesto alla Juventus di provare a fare un tentativo per Ronaldo, in occasione dell’incontro per definire Cancelo.

                      E’ passata una settimana da quell’incontro e ormai non si parla d’altro che non sia la trattativa tra i bianconeri e il Real Madrid. Trattativa che non è nemmeno iniziata tra i due club, perchè la Juve non ha mai avanzato un’offerta vera e propria.

                       

                      Ieri in Spagna davano Ronaldo pronto a firmare un quadriennale a 30 milioni a stagione, ma in Italia non arrivano le stesse conferme. L’interesse c’è, Ronaldo è disposto a lasciare Madrid e gradirebbe un trasferimento in Italia, anche con uno stipendio sui 30 milioni, cifra offertagli anche da Perez.

                        La Juventus sta continuando a studiare come avanzare l’offerta, che si dovrebbe aggirare sui 100-120 milioni di euro, valore di una clausola concordata a gennaio, quando i rapporti tra il Presidente e CR7 stavano iniziando a sgretolarsi. Il Madrid è pronto a cederlo per quelle cifre, ma il problema bianconero riguarda principalmente l’ingaggio, perchè la cifra da versare al Real la guadagnerebbe da qualche cessione (in primis Higuain o Mandzukic).

                          L’operazione avrebbe un costo complessivo di 350 milioni di euro in quattro anni, visto che il fuoriclasse portoghese guadagnerebbe 60 milioni lordi all’anno, 240 in quattro. Il Presidente Agnelli sta studiando la situazione e l’ingaggio eventuale potrebbe essere diviso in 20 milioni pagati dalla FCA (Fiat e Chrisler Auto) e i restanti 10 dalla società bianconera.

                          Chiaramente un eventuale arrivo del portoghese in bianconero porterebbe un gran numero di ricavi per la società torinese, che non andrebbe a perdere l’investimento potenziale di 350 milioni fino al 2022.

                           

                          PSG, tutti pazzi di Mbappè: le due di Manchester e il Real pronte a darsi battaglia

                            Alla fine del Mondiale, uno dei nomi più caldi per quanto riguarda il mercato europeo sarà quello di Kylian Mbappè, classe ’98 del PSG, il più giovane marcatore nella storia dellas Francia nelle grandi competizioni.

                            I parigini devono versare al Monaco 180 milioni di euro, per il riscatto obbligato, ma il classe ’98 piace a molte altre big europee. Una su tutte il Real Madrid, da tempo sul giocatore e che starebbe pensando di avanzare un’offerta shock, con il giocatore che avrebbe già dato la disponibilità. Ma ci sono anche le due di Manchester, United e City, che sarebbero pronte a fare follie per l’ex Monaco