Barcellona, si chiude per Lenglet

L’obiettivo del Barcellona è quello di tornare sul tetto d’Europa, traguardo che manca dal 2015, quando i blaugrana hanno battuto la Juve a Berlino. Da lì in poi, mai più in finale e titolo sempre vinto dal Real, il rivale di sempre. Quest’anno Valverde dovrà riportare il Barcellona ai livelli di Guardiola, partendo da una squadra solida e compatta in difesa.

    Il primo obiettivo del mercato, infatti, è proprio un difensore centrale, che attualmente gioca nel Siviglia; si tratta di Clement Lenglet, francese classe ’95, arrivato in Andalusia nel gennaio 2017. In Spagna si è subito messo in mostra e il suo valore è aumentato a dismisura, tant’è che il Siviglia ha inserito nel suo contratto una clausola da 35 milioni.

      Il Barcellona è fiducioso di poter chiudere tra martedì e mercoledì, ma sta cercando di ottenere uno sconto dai biancorossi, perchè i 35 milioni della clausola sono considerati troppi.

       

       

      Annunci

      Milan: Bacca vuole il Siviglia e una buonuscita

      Per quanto riguarda la situazione attaccanti, in casa Milan si sta attuando una rivoluzione. Partito Lapadula e acquistato Andrè Silva, Fassone e Mirabelli stanno cercando di acquistare un centravanti tra Kalinic e Diego Costa, dopo le parole di Aubameyang, che si dice felice e contento di restare a Dortmund.

      Ma la situazione che più tiene banco è quella legata al futuro di Carlos Bacca, 30 anni, colombiano acquistato dal Milan nell’estate 2015 per una trentina di milioni. Dopo la sua prima ottima stagione in Italia, il suo valore è sceso nel corso della passata stagione e i rossoneri chiedono 20 milioni per lasciarlo partire.

      Alcune squadre si sono fatte avanti per l’ex Brugge ma nessuna ha offerto la cifra richiesta dagli uomini di mercato rossoneri. Il colombiano, nella giornata di ieri, ha rifiutato un’offerta proveniente dal Galatasaray, esprimendo la propria volontà di fare ritorno a Siviglia, dove si era trovato bene per tre stagione, portando a casa altrettante Europa League.

      Gli andalusi gradirebbero un ritorno del loro ex bomber, ma non sono disposti nè a pagare 20 milioni e tantomeno a garantire a Bacca lo stipendio di 3,5 milioni netti a stagione. Ciò che quindi chiede Carlos alla società rossonera è di concordare una buonuscita, per permettere al Siviglia di pagargli solo 2 milioni d’ingaggio.

      Bisognerà vedere se la dirigenza rossonera accetterà le richieste di Bacca, per poi incassare una cifra da reinvestire per acquistare Kalinic.

      Ufficiale: Nolito al Siviglia per 9 milioni

      Dopo essersi messo in mostra nella stagione 2015/2016 con il Celta Vigo, Manuel Agudo Duran, meglio noto come Nolito, 30 anni, è passato al Manchester City per 18 milioni. In Inghilterra ha giocato poco e non si è trovato bene. Ed è per questo che ha chiesto la cessione anche in vista del Mondiale 2018, al quale vorrebbe partecipare.

      Nolito giocherà la prossima stagione con il Siviglia, che ha perso Vitolo, e che ha pagato 9 milioni agli inglesi il cartellino dello spagnolo. Il giocatore gradiva un ritorno in patria ed è stato così accontentato.

      Nolito aveva disputato un ottimo Europeo francese e aveva catturato l’interesse di numerosi club esteri. Il Celta Vigo ha realizzato così un enorme plusvalenza, dopo che ebbe versato al Benfica 3 milioni nel 2013.

      A Siviglia avrà finalmente l’occasione per rilanciarsi tra i grandi e potrà tornare a giocare in Nazionale, dopo le mancate convocazioni con il neo c.t. Julien Lopetegui.

      Marsiglia, ufficiale: preso Rami dal Siviglia

      Il Marsiglia è attivissimo sul mercato e, dopo aver ufficializzato l’acquisto di Luiz Gustavo, ha acquistato Adil Rami, 31 anni, difensore centrale da due stagioni al Siviglia.

      Rudi Garcia aveva espressamente chiesto un rinforzo per la difesa ed ecco che il presidente ha formalizzato l’acquisto del centrale franco-marocchino, che torna in Francia dopo averla lasciata nel 2011 in direzione Spagna, per approdare al Valencia.

      Nell’ultima stagione ha giocato 21 partite, ottenendo quindi un buon minutaggio ma in Francia, e in particolare il Marsiglia, l’hanno cercato e lui ha scelto di tornare nel suo paese natale, dopo essersi trovato molto bene nelle due esperienza spagnole, al Valencia e al Siviglia, e in Italia con la maglia del Milan.

      Zubizzareta, direttore sportivo dei francesi, è riuscito a convincere il francese a trasferirisi in Costa Azzurra, con l’obiettivo di creare una rosa competitiva per lottare per lo scudetto e, soprattutto, per il ritorno in Champions, competizione che a Siviglia avrebbe disputato.

      Accordo raggiunto: Muriel al Siviglia per 20 milioni

      Luis Muriel, 26 anni, dopo 7 stagioni lascerà l’Italia per trasferirsi in Spagna, al Siviglia del neo tecnico Berizzo. Il colombiano porterà nelle casse sampdoriane una plusvalenza, dopo averlo acquistato dall’Udinese nel 2015 per 12 milioni. Il Siviglia ne verserà, infatti, 20 con qualche bonus per arrivare ad un totale di 23 milioni.

      Muriel venne scoperto dalla famiglia Pozzo, quando militava nel Deportivo Calì, e arrivò in Italia nel 2010. Venne prestato all’altro club del proprietario del club friulano, il Granada, e passò al Lecce. In Puglia fu protagonista di una grande stagione malgrado la retrocessioni dei gialloblù. Successivamente la Samporia lo acquista per 12 milioni e attira l’interesse di numerosi club esteri, tra cui il Barcellona, o italiani come la Lazio.

      Il Presidente Ferrero chiedeva almeno 25 milioni per prenderlo ma il Siviglia è riusciuto a versare una cifra minore con l’aggunta di alcuni bonus facilmente raggiungibili. Il giocatore gradiva andare in un’altra squadra, preferibilmente italiana, per giocare l’Europa. In Spagna, alla sua seconda esperienza, giocherà i playoff di Champions.

      Ufficiale: Iborra dal Siviglia al Leicester

      Dopo una carriera passata in Spagna tra il Levante e il Siviglia, per Vicente Iborra, 29 anni, è arrivato il momento di cambiare squadra e paese. Nella prossima stagione giocherà tra le fila del Leicester City, reduce da una stagione un po’ travagliata, iniziata con Ranieri e la lotta per la salvezza e conclusa con Sheakespeare, il decimo posto e i quarti di Champions League. Nella prossima stagione il Leicester avrà bisogno di tornare competitivo per l’obiettivo voluto dal presidente: le coppe europee.

      Craig Shakespeare avrà ancora a disposizone il gruppo reduce dal trionfo in Premier, da Vardy al capitano Morgan, da Schmeichel a Drinkwater. Mahrez potrebbe partire dato che ha numerose offerte. Una su tutte quella dell’Arsenal, che però pare aver cambiato obiettivo.

      Iborra è un mediano molto duttile, può giocare anche da difensore centrale o da mezzala. A Siviglia era il capitano e ha una discreta capacità negli inseriementi, come dimostrato dai 7 gol realizzati con gli Andalusi.

      Il Leicester pagherà 15 milioni e avrà nella rosa l’esperienza di un classe 1988. Lo spagnolo avrà l’occasione per mostrare le sue abilità in un campionato diverso dalla Liga.

      INTER: IDEA KEITA

      Dopo aver sistemato le questioni legate al Fair Play Finanziario, la società nerazzurra è libera di spendere come meglio preferisce. Dopo la cessione al Siviglia di Banega, con Medel e Brozovic in lista di partenza, si pensano ad altri nomi nuovi. Gagliardini e Joao Mario sono confermati, così come Kondogbia, il nome nuovo è quello di Keita, 22 anni, ultima stagione al Lipsia, centrale dai piedi buoni che segna abbastanza, abile negli inserimenti, adatto a quello che sarà il centrocampo dell’inter. L’altro nome, oltre a quello di Nainggolan, per il quale la Roma chiede 70 Milioni, è Arturo Vidal. È un operazione difficile, quasi impossibile. Dopo l’acquisto di Tolisso da parte dei bavaresi, il cileno potrebbe essere messo nella lista delle cessioni, e Sabatini, che stravede per l’ex Juve, potrebbe fare un sondaggio. Fabinho e Krichowiak sono sempre piste vive.