Juventus

La Juventus è stata recentemente oggetto di molte questioni giudiziarie e di una prestazione sportiva non soddisfacente. La sanzione di 15 punti per la vicenda delle plusvalenze, che ha causato la protesta del club, ha alimentato le preoccupazioni riguardo alla credibilità del calcio italiano. La Juventus ha deciso di preparare un ricorso presso il Collegio di Garanzia del Coni, affidandosi all’avvocato Maurizio Paniz che è certo che la sentenza sarà annullata.

Oltre a questo, la Procura Figc ha avviato un altro procedimento riguardante la presenza di Luciano Moggi a bordo campo durante una partita di campionato Primavera tra Napoli e Juventus. Moggi, che è stato radiato a seguito di Calciopoli, non avrebbe dovuto essere presente secondo le regole della Figc. Il procuratore Giuseppe Chinè, che rappresenta la Procura Figc, ha aperto un’inchiesta per capire cosa sia successo.

Moggi si è recato alla partita con due amici e ha incontrato Gianluca Pessotto, un dirigente della Juventus, che è stato successivamente ascoltato dalla Procura Figc. Moggi ha dichiarato che questa è una forma di stalking e che non gli è stato permesso di parlare con nessuno. Ha sottolineato che la responsabilità dell’ingresso di individui non autorizzati in campo spetta alla società ospitante, in questo caso il Napoli.

La situazione giudiziaria della Juventus

C’è un collegamento percepito tra il procuratore Chinè e la Juventus, poiché Chinè ha condotto l’inchiesta che ha portato alla sanzione di 15 punti per le plusvalenze e potrebbe anche deferire il club per la manovra stipendi. Il club sta preparando il ricorso al Collegio del Coni per ottenere indietro i 15 punti, ma il procuratore Chinè potrebbe anche deferirlo per altri motivi. Le dichiarazioni del vice presidente Piero Sandulli sono state precisate dal Coni come “rilasciate a titolo personale”, ma ciò non impedisce alla Procura Figc di indagare sulla vicenda.

L’avvocato Paniz ha dichiarato che la Juventus è convinta della propria innocenza e che la sanzione di 15 punti è ingiusta e basata su prove insufficienti. Il club ritiene che la sentenza del giudice sportivo sia stata influenzata da questioni politiche e personali, e che la Juventus sia stata vittima di una caccia alle streghe.

Inoltre, il club sta affrontando anche una questione di bilancio. La Juventus è una delle squadre più grandi e importanti d’Italia e il suo successo finanziario è una parte fondamentale della sua attività. Il club torinese ha recentemente subito una perdita di 20 milioni di euro a seguito della pandemia e sta cercando di recuperare il suo equilibrio finanziario.

La Juve ha recentemente annunciato una nuova partnership con una società cinese per la creazione di una nuova scuola calcio in Cina, che dovrebbe aiutare a rafforzare la presenza della Juventus in Asia. Questa partnership potrebbe anche portare a un aumento dei ricavi per il club, che è alla ricerca di nuove fonti di finanziamento.

Nel frattempo, la Juventus continua a concentrarsi sulle sue prestazioni sportive. La squadra ha una delle migliori difese della Serie A e sta attualmente giocando un buon calcio seppur non in maniera costante, l’obiettivo resta quello di centrare la qualificazione in Champions League, con o senza penalizzazione, questo per evitare anche il possibile addio di molti big che potrebbero andar via qualora non si dovesse arrivare in Champions

Nonostante le questioni giudiziarie e finanziarie, la Juventus resta una delle squadre più popolari e rispettate in Italia. La storia e il successo del club sono una parte fondamentale della storia calcistica italiana e il club continua a essere un punto di riferimento per milioni di tifosi in tutto il mondo. La Juventus continuerà a lavorare per mantenere la propria reputazione e per raggiungere i propri obiettivi sportivi e finanziari.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: